Finestre

Finestre In Italia c'è una nuova tendenza nell'edilizia: il ritorno al legno.

Da sempre materiale da costruzione per eccellenza, dalle innegabili doti decorative, antisismiche ed isolanti, è stato usato per anni come decorazione di lusso negli anni del cemento, vetro ed alluminio.

Offriamo una vasta gamma di finestre in legno lamellare eleganti che uniscono armonia,qualità,bellezza a prezzi estremamente competitivi.

DOM S.n.c. consiglia

Quando ci si accinge all’acquisto delle finestre di casa o a cambiare quelle già esistenti si pone un problema: acquistarle in legno, pvc o in alluminio?
Vediamo brevemente quali sono i vantaggi ed i relativi svantaggi connessi all’uso di questi materiali.

Finestre in legno
Il legno è sicuramente il materiale che meglio si adatta a qualsiasi contesto ed in più garantisce un buon isolamento termico ed acustico. Ma perché il prodotto finito sia davvero resistente e durevole nel tempo occorre che il materiale sia stato essiccato per bene e per il tempo necessario e trattato con resine che lo rendano impermeabile.
Le finestre in legno vengono assemblate con profili in massello o in lamellare.
Il serramento realizzato in legno lamellare garantisce una particolare stabilità ed è formato dal taglio longitudinale di tavole sottili (dette lamelle). Tutte le varietà di legno possono essere potenzialmente impiegate per ottenere il lamellare, ma in genere si opta per i legnami non particolarmente costosi, facili da reperire e indicati per l’incollaggio.
Tradizionalmente è invece utilizzato il legno massello per realizzare serramenti. Esso però necessita di mani esperte. Tra le specie di legno impiegate per ottenere il massello vi è il castagno ed il pino.
Sia il lamellare che il massello sono sottoposti a trattamenti protettivi da raggi ultravioletti e intemperie.
Per ciò che concerne la finitura degli infissi in legno questa può essere realizzata con vernici trasparenti se si vuole ottenere un effetto più naturale o con vernici colorate.

Finestre in pvc
Gli infissi in pvc sono resistenti alle intemperie, alla corrosione, ai raggi Uv e durano nel tempo. Il pvc garantisce un ottimo isolamento termico ed acustico e può essere realizzato in varie finiture. Se viene trattato con resine acriliche assume un aspetto molto simile al legno.
Il pvc è costituito dall’assemblaggio di profilati cavi con una struttura in acciaio che rende il serramento più stabile. Inoltre, gli angoli delle finestre in pvc vengono termosaldate di modo che l’infisso sia privo di giunzioni, insomma un corpo unico. Inoltre, le guarnizioni elastiche poste sulle battute rendono la finestra in pvc impermeabile.
Altro vantaggio è che tale serramento non richiede particolare manutenzione, infatti basta pulirlo con un panno umido o con una spugna perché sia sempre perfetto e non necessita di verniciature o altro.

Finestre in alluminio
L’alluminio, come il pvc, è certamente il materiale oggi più utilizzato. L’alluminio ha il vantaggio di essere indeformabile, resistente alla corrosione ed agli agenti atmosferici. Inoltre, può essere lavorato in modo da assumere un aspetto simile al legno.
L’alluminio viene lavorato in modo da ottenere profilati di sezione tubolare al cui interno sono poste delle “camere”, ossia delle nervature longitudinali e alette di battuta che garantiscono una chiusura perfetta.
Inoltre, tra il profilato interno e quello esterno vengono introdotti dei separatori costituiti da due listelli di poliammide (materiale plastico rinforzato da fibra di vetro) in modo da garantire un buon isolamento termico, si parla di taglio termico.
Le finestre possono poi essere anche realizzate in alluminio e legno. In esse il legno che costituisce la struttura portante viene rivestito con metallo o pvc. Il materiale di rivestimento può essere alluminio, bronzo, rame, pvc. Tale sistema è caratterizzato dal fatto di avere l’aspetto del legno insieme ai vantaggi tecnologici dei nuovi materiali.